IL BLOG DI VON DER ROMAROTT

NOTIZIE E INFORMAZIONI DAL MONDO DEI ROTTWEILER

Lo standard di razza del rottweiler
28.02.17

Se pensiamo ad un Rottweiler, subito ci sopraggiunge l’immagine di un cane dall’aspetto possente che esprime forza, elasticità e resistenza. Ma non basta l’esperienza a dirci come è fatto: allo scopo di descrivere dettagliatamente una determinata razza (vale per tutte le razze, non solo il Rottweiler!), sono stati elaborati “gli standard”. Torniamo al nostro Rottweiler: le caratteristiche del suo corpo compatto, né troppo massiccio né troppo leggero, è proprio quanto stabilisce il suo standard di razza.

COS’È LO STANDARD DI UNA RAZZA
Facciamo un passo indietro e cerchiamo di spiegare cos’è lo “standard di una razza”. Un cane che discende da diverse generazioni da esemplari appartenenti ad una certa razza è, appunto, un “cane di razza”. Le caratteristiche del suo aspetto è ciò che esprime lo standard, elaborato dall’associazione specializzata del paese di origine e depositata alla Federazione Cinofila Internazionale. È un documento molto importante, poiché è quello a cui si attengono i giudici durante una gara: non solo descrive la razza nei particolari, ma determina esplicitamente i difetti e le caratteristiche per cui un cane può essere squalificato. Per gli allevatori, dunque, lo standard è “legge”, sia per giudicare gli esemplari riproduttori che i cuccioli.

IL ROTTWEILER, UN CANE DI TAGLIA MEDIO-GRANDE, SOCIALE E PACIFICO
Il primo standard della razza Rottweiler è stato redatto nel 1901. Quello attualmente in vigore è del 2000, e ci descrive un cane dall’aspetto certamente compatto, ma agile e resistente. Non troppo alto, né troppo pesante, il Rottweiler è un cane da lavoro (bovaro, poliziotto e un eccellente guardiano per le nostre case!): non deve affaticarsi in fretta, ma deve essere pronto a reagire sopportando la fatica fisica e mentale. Gli esemplari maschi sono più imponenti delle femmine, ma entrambi presentano un mantello nero, liscio e ben aderente al corpo, con focature bruno-rosso intenso sulle guance, il muso, sotto il collo, il petto, gli arti come pure sopra gli occhi e sotto la radice della coda.
Il Rottweiler è per natura sociale e pacifico: affettuoso e affezionato, ha per istinto un grande desiderio di protezione della sua famiglia e della sua casa. Non deve essere né timido né eccitabile, ma calmo e confidente: un cane della taglia e della potenza di un Rottweiler che reagisce nervosamente può risultare, purtroppo, dannoso. Per questo è importante addestrarlo e socializzarlo fin da cucciolo.
Conoscere lo standard di una razza è quindi indispensabile per comprendere bene il proprio cane, sia per l’aspetto che per il carattere. La versione completa dello standard dei Rottweiler è disponibile in italiano sul sito dell’Enci (Ente Nazionale Cinofilia Italiana).

STANDARD E CANE PERFETTO
Un cane che corrisponde perfettamente allo standard è un cane perfetto? È certamente un cane “tipico”, cioè presenta le caratteristiche tipiche della razza. Questo non significa che non ci possano essere o non ci possano piacere dei cani “iper-tipici” o “non tipici”. D’altra parte, il gusto con cui si giudica l’aspetto di un cane muta, e per questo si ridefinisce periodicamente lo standard.